ALIF (anterior lumbar interbody fusion)

ALIF, anterior lumbar interbody fusion, è una tecnica mini-invasiva utilizzata per trattare la patologia spinale lombare degenerativa (Stenosi, Deformità, Mancanza di Lordosi e Instabilità) e della Scoliosi.

La metodica ALIF permette di accedere direttamente nella regione da operare rispettando le strutture nervose; ciò consente di minimizzare al massimo il rischio di ulteriori danni neurologici. Inoltre essendo una tecnica minivasiva, permette di eseguire interventi in sicurezza anche in pazienti anziani, oncologici o comunque in condizioni cliniche generali compromesse. Mediante questo approccio possono essere corrette le mancanze di lordosi, specialmente a livello L5-S1, in questo modo modificando potentemente la curvatura della colonna viene ridotta al minimo la spesa energetica muscolare e si annulla il dolore che affligge i pazienti affetti da questa deformità.


Caso Esemlificativo di Correzione di Cifosi Lombo-Sacrale (L5-S1)

  • CIFOSI L5-S1 corretta con approccio ALIF

    Dalle immagini RM si può apprezzare la considerevole riduzione della lordosi L5-S1 (e la verticalizzazione del segmento lombare) con perdita del tono idrico e delllo spessore del disco che danno origine ad una importante sintomatologia dolorosa in regione lombare bassa. La paziente non riusciva a compiere le più semplici attività quotidiane.

  • CORREZIONE della CIFOSI L5-S1 con tecnica ALIF

    Nella seconda immagine si apprezza l’avvenuta correzione chirurgica dello spazio L5-S1 che ha riguadagnato una fisiologica lordosi riarmonizzando l’intero segmento lombare. La paziente, già dopo alcune ore dal trattamento mini-invasivo, riferiva l’annullamento della sintomatologia dolorosa pre-operatoria.

  • ALIF CT-scan post-op

    In questa immagine di ricostruzione TC si può apprezzare il corretto posizionamento della “cage” e la parte interna della “gabbietta” riempita di osso per permettere una fusione ottimale tra i due corpi vertebrali.

  • TC ricostruzione 3D del costrutto chirurgico ALIF

    In questa foto si può apprezzare l’intima adesione della “cage” con i due piatti vertebrali nonchè la potenza ricostruttiva dell’impianto stesso.

  • TC ricostruzione 3D con vista coronale

    Da questa immagine si scorge il nuovo atteggiamento lordotico dello spazio L5-S1 grazie al costrutto ALIF impiantato per modificare la deformità.